Crea sito

Notizie

SUPERATE LE 2500 FIRME CON L’ADESIONE DI ALTRI AUTOREVOLI PERSONAGGI

Sono 2.502 le cittadine ed i cittadini che ad oggi hanno firmato la lettera da inviare al Sindaco, alle Consigliere ed ai Consiglieri del Comune di Novara per chiedere che non modifichino la destinazione d’uso del milione di metri quadrati delle aree agricole  in aree logistico/industriali ad Agognate.
Fra le firme apposte è netta la prevalenza di quelle delle donne.  Le cittadine che firmano dimostrano una particolare sensibilità, una conoscenza del problema ed una convinzione del valore e della necessità della difesa del suolo unita ad  una preoccupazione reale delle conseguenze che derivano da una sistematica ed inconsulta distruzione. Espressa e netta è l’ira di molte di loro nei confronti dei responsabili.
Fra le tante firme di questa settimana segnaliamo quelle particolarmente significative di BATTEZZATI Luigi - Docente  Universitario e Consulente di sistemi logistici e industriali, don Dino CAMPIOTTI - Direttore della Caritas provinciale, Padre ENNIO - Presbitero della Fraternità Domenicana di Agognate, CAMPO Mauro - Consigliere regionale, COTTI Roberto - Senatore, DADONE Fabiana - Deputata, AVONDO Giampiero - già Assessore dell’Amministrazione Provinciale di Novara, FASULO Attilio - Segretario provinciale della Federazione Italiana Lavoratori Commercio Alberghi Mense e Servizi, GHIGLIETTI Daniele - Segretario provinciale della  Federazione Agro-Industria, MANCUSO Gianni - parlamentare nella XIV – XV – XVI Legislatura, PESCIO Michele - Assessore all’ambiente del Comune di Carpignano, TICOZZI Marco - Segretario provinciale Federazione Impiegati Operai Metallurgici, VALLASCAS Andrea - Deputato.

10 dicembre 2014

_______________________________________

SUPERATE DI SLANCIO LE DUEMILA FIRME

Sono 2.143 le cittadine ed i cittadini che ad oggi hanno sottoscritto la lettera da indirizzare al Sindaco alle Consigliere ed ai Consiglieri comunali per chiedere che non trasformino un milione di metri quadrati di terreno agricolo ad Agognate in aree per la logistica.
Numerose ed autorevoli le persone che hanno svolto o svolgono una funzione particolarmente significativa nella società civile o nelle istituzionie che hanno dato la loro adesione:
Caliari Alessandro regista e Patron del Teatro della Memoria, Francescato Grazia giornalista ed una delle più autorevoli ambientaliste europee, Meneghetti Lodovico già Professore alla Facoltà di Architettura al Politecnico di Milano e Assessore all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici al Comune di Novara, Santarelli Marco Professore al Dipartimento di scienza delle comunicazioni all’Università di Teramo, Sgrena Giuliana giornalista e scrittrice, Azzini Giuseppe già Segretario provinciale della C.G.I.L., Alemanni Grazia già consigliera comunale, Bedoni Giulio giornalista, Begozzi Mauro già Direttore dell’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea “P.Fornara”, Bertolo Giorgio Consigliere regionale, Boggero Ugo già Assessore provinciale e Consigliere comunale, Bono Davide capogruppo 5 stelle al Consiglio regionale del Piemonte, Cardano Anna già Deputata,  Campo Mauro Consigliere regionale, Colzani Carlo già segretaro della C.I.S.L. della provincia di Novara, Cherubin Daniele segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Gramegna Giovanni Responsabile del settore territorio della delegazione di Novara del F.A.I., Grasso Giovanni già Primario di neuropsichiatria infantile all’Ospedale Maggiore di Novara, Ierace Domenico già Assessore del Comune di Novara, Lattanzi Bruno gia Assessore provinciale alla programmazione territoriale, L’Abbate Giuseppe Deputato, Lionetti Loredana Direttrice editoriale de "Il Portale", Lucini Gianni scrittore e giornalista, Malerba Antonio già Sindaco di Novara, Pomella Antonio Presidente del Laboratorio per la Pace di Galliate, Pozzato Bruno già Sindaco di Casalino e Consigliere provinciale, Stok Giulia giornalista, Tolardo Pierluigi già Segretario del Partito popolare della provincia di Novara.

Ricordiamo che chi vuole sottoscrivere la lettera può inviare una mail a reteterranovara@gmail.com scrivendo: “Firmo la lettera per salvare Agognate”